Notizie

Promozione dei diritti giovanili

Veyrier (Svizzera) Immagine correlata a Promozione dei diritti giovanili

Veyrier (Svizzera). Nel corso della 35a Sessione del Consiglio dei Diritti Umani c’è stata l’approvazione della risoluzione 35/14 sui diritti dei giovani promossa dall’IIMA e altri Stati.

Il IIMA insieme con gli altri Stati hanno sollecitato il Consiglio dei Diritti Umani ad una maggiore promozione dei diritti dei giovani attraverso i meccanismi delle Nazioni Unite e hanno favorito l’impegno a potenziare i giovani come promotori dei diritti umani.

Durante la 35a Sessione del Consiglio dei Diritti Umani, si è svolto il corso di formazione “Educazione ai Diritti Umani e FMA” a cui hanno partecipato 6 FMA e una giovane provenienti da cinque Nazione diverse: Austria, Brasile, Colombia, Italia e Mozambico.

Il corso oltre alla partecipazione alla 35a Sessione del Consiglio dei Diritti Umani ha avuto momenti di trasmissione ed esercitazione su contenuti offerti da sr Maria Grazia Caputo, sr Sarah Garcia, sr Leonor Salazar e Maria D’Onofrio, laica specialista in DDUU che lavora all’Ufficio dell’IIMA a Ginevra.

Ci sono stati anche interventi da parte del Nunzio Apostolico della Santa Sede presso le Nazioni Unite, Ioannes Jurkovic e altri rappresentanti di ONG presso le Nazioni Unite: Caritas Internazionale, Associazione Giovanni XXIII, OIDEL.

Suor Zelia Patricio, FMA brasiliana, che lavora da 25 anni in un’opera sociale per il riscatto dei bambini di strada e delle donne, specialmente quelle provenienti dal mondo della prostituzione ha detto: «Qui, alle Nazioni Unite e all’IIMA è tanto l’impegno perché si decidono politiche a favore dei bambini, dei giovani e delle donne».

0 Commenti Scrivi un commento

    Non ci sono commenti
  • Scrivi un commento