Notizie

Amoris Laetitia: istanze educative

Immagine correlata a Amoris Laetitia: istanze educative

Presso l'aula magna della Pontificia Facoltà di Scienze dell'Educazione «Auxilium», si è svolta il 21 febbraio 2017, in occasione della celebrazione della Cattedra di San Pietro, una Tavola rotonda sul tema "Amoris Laetitia": istanze educative.

Dopo il saluto della Preside, suor Pina Del Core FMA che ha messo a fuoco l'identità Pontificia della Facoltà e l'interesse verso il Magistero Ecclesiale, suor Marcella Farina, coordinatrice della Tavola rotonda, ha ripercorso brevemente il nucleo tematico dei nove capitoli sottolineando la forza evangelizzatrice dell'Esortazione Apostolica pubblicata il 19 marzo 2016.

Sono intervenuti alla tavola rotondala Prof.ssa Michaela Pitterovà fma, che ha presentato La Legge Cirinnà nel contesto internazionale. L'intervento ha permesso ai partecipanti di cogliere le ragioni dell'approvazione della legge Cirinnà, che introduce nell'ordinamento italiano le unioni civili per le persone dello stesso sesso, che incidono non solo nell'evolversi della sensibilità sociale dell'Italia, ma soprattutto nelle istanze delle istituzioni europee.

La Prof.ssa Martha Seide fma, ha sottolineato la prospettiva Educativa dell'Esortazione apostolica Post-sinodale mettendo in evidenza alcune categorie pedagogiche della vita familiare particolarmente attinenti al capitolo VII. Oltre al ruolo centrale della famiglia nell'educazione dei figli, suor Martha ha sviluppato anche il processo di maturazione e crescita nell'amore, l'educazione come cammino di accompagnamento delle famiglie, l'integrazione della fragilità per la cura e l'educazione dei figli, l'educare alla spiritualità coniugale e familiare, curare l'educazione etica, fra altri.

Suor Cettina Cacciato, professoressa di Catechetica all'Auxilium, che ha presentato Il coinvolgimento della famiglia nel cammino dell'iniziazione cristiana. Prendendo spunto dal Documento della CEI Catechesi per la famiglia sottolinea la chiamata che riceve la famiglia quale chiesa domestica e soggetto sempre più attivo nel processo di iniziazione alla vita cristiana dei figli.

Alla fine la coppia di sposi Cristina De Leva e Stefano Empler, hanno lasciato scorrere la loro esperienza nell'Equipe Notre Dame da cui appartengono da parecchi anni, e dove hanno trovato il sostegno e la forza per vivere la loro fede come pure la dimensione teologale del sacramento. <<E' stato per noi una gioia, leggere nel documento Amoris Laetitia quanto noi viviamo in famiglia...Veramente è come trovare la conferma al progetto d'amore costruito insieme>> hanno concluso i coniugi Empler.

0 Commenti Scrivi un commento

    Non ci sono commenti
  • Scrivi un commento