Notizie

Pastorale Universitaria

Immagine correlata a Pastorale Universitaria

La Pastorale Universitaria delle Istituzioni Scolastici Superiori (IES) dell'Ispettoria Nostra Signora de Penha (BRJ) ha partecipato al 3 Corso per operatori della Pastorale Universitaria promosso dalla Conferenza Nazionale dei Vescovi in Brasile (CNBB).

L'evento nazionale è stato coordinato dall'Assessore Don Danilo Pinto e dall'equipe di Pastorale Universitaria dell'Arcidiocesi di S. Sebastiano di Rio de Janeiro. I partecipanti del corso provenivano da diverse regioni del Paese. Docenti, universitari, sacerdoti e diaconi si sono radunati per pregare, riflettere, condividere esperienze, valutare il percorso fatto ed anche riflettere sulla situazione della Pastorale universitaria in Brasile.

Si è posto in evidenza il messaggio del Vescovo, Presidente della Commissione, che ha sollecitato a condividere le esperienze e, secondo gli orientamenti di Papa Francesco, ha stimolato la Pastorale Universitaria ad essere una Chiesa in uscita e più audace.
L'arcivescovo di Rio de Janeiro, Don Orani Tempesta, ha aggiunto che la pastorale universitaria è una pastorale di frontiera e ha fatto notare la necessità del dialogo tra la Chiesa e l'ambito universitario.

L'Ispettoria Nostra Signora da Penha (BRJ) ha partecipato con i rappresentanti delle due Istituzioni Scolastiche Superiori, la ISECENSA (Istituzioni Scolastici Superiori del Centro Educazionale Nossa Senhora Auxiliadora - Campos dos Goytacazes) e la FSMA (Facoltà Salesiana Maria Auxiliatrice - Macaé). Per la ISECENSA, erano presenti Paula Máecia Seabra de Souza e Juliana Garcia Botacini, mentre per la FSMA, Gabriel Augusto Sousa e André Rodrigues Pereira che hanno condiviso delle esperienze di pastorale universitaria, realizzzate nelle due Istituzioni Superiori.

Gli argomenti trattati durante il corso: "Lo scenario attuale dell'insegnamento Superiore in Brasile: tendenze e sfide", tenuto dal docente Rodrigo Felix dell'Università statale della Zona Oeste; "I tre assi della pastorale Universitaria, visione globale", svolto dal docente Humberto Contreras, della Facoltà Padre João Bagozzi. Un altro argomento, svolto dal docente Contreras si referisce agli "Elementi della Laudato Sì' per un'azione evangelizzatrice a livello universitario", un modo di affrontare la questione della formazione nell'ambito universitario.
Don Danilo Pinto, della CNBB, ha presentato l'argomento: "Metodologia Pastorale per ambiti: IES, Diocesi e Regioni, Laboratorio di possibilità di progetti", sottolineando la questione della sinodalità della Pastorale Universitaria in relazione alla Chiesa attraverso le parrocchie, diocesi e regioni. È stato evidenziato il problema che la Pastorale universitaria non è in concorrenza con la parrocchia, sono ambiti diversi e, di conseguenza, hanno metodologie di azione pastorale diverse.

In rappresentanza della Pontificia Università di Rio de Janeiro (PUC-Rio), Dom Valdecir Gonzaga ha parlato della "Misericordia e dell'azione evangelizzatrice nell'ambito universitario". Ha detto che la pastorale universitaria deve essere "aperta al dialogo", far riflettere sulla grandezza della misericordia di Dio.
Tempi di preghiera in gruppi e celebrazioni eucaristiche sono state delle opportunità di spiritualità e di ascolto della Parola di Dio e di condivisione del pane.

Attraverso l'incontro, i partecipanti si sono resi conto che, nonostante le difficoltà, il cammino si fa. Sia la ISECENSA che la FSMA riconoscono che le loro azioni pastorali sono in sintonia con le linee guida della CNBB.
La creazione di gruppi sui social network sono un segno di voler continuare a lavorare insieme. Nei gruppi, i partecipanti hanno continuato la riflessione, la condivisione delle informazioni e la formazione. Il ISECENSA e FSMA, insieme e in comunione con la CNBB, si sono rimotivati a rispondere alla chiamata della Chiesa del mondo universitario, che è anche l'identità delle Istituzioni salesiane.

1 Commenti Scrivi un commento

  • IVONE Goulart Lopes05/12/2016 23:00:00Fico feliz e parabenizo as Instituicoes de Ensino Superior da Inspetoria do Rio de Janeiro por participarem desse evento. Neste perí­odo do advento faço esta prece: “Ensina-me a criar “horizontes de dentro. Ensina-me a ultrapassar a cercadura do tempo”, do livro: “Coisas Caladas” escrito por uma irmã que doou grande parte de sua vida as instituiçíµes superiores no Instituto, Ir. Olga de Sá/SP.
  • Scrivi un commento