Notizie

Con Lutero dal Papa

Immagine correlata a Con Lutero dal Papa

Le fma della casa di Magdeburg (Germania) sono venute a Roma, dal 10 al 15 ottobre 2016, in pellegrinaggio con circa 1.000 persone, tra cui tantissimi giovani sotto i 30 anni, nella grande maggioranza provenienti dall'Est della Germania, la zona di Sassonia Anhalt, la stessa di Martin Lutero.
Il pellegrinaggio è un progetto di cooperazione degli ambiti di pastorale giovanili della Chiesa protestante in "Mitteldeutschland" e dell ambito di pastorale giovanile cattolica nella Diocesi di Magdeburg.

Erano 500 cattolici e 500 luterani. Il motto del Pellegrinaggio è "Con Lutero dal Papa", "Mit Luther zum Papst".
Insieme hanno percorso, in un profondo spirito ecumenico, i passi della storia che ha fatto Lutero a Roma a cinque secoli dall'inizio della Riforma luterana.

Il 13 ottobre hanno avuto l'udienza con Papa Francesco nell'Aula Paolo VI. È stato un incontro di grande significato ecumenico.
I pellegrini erano accompagnati dai Vescovi delle tre confessioni: Cattolica, Luterana e Riformata. L'udienza è durata più di un'ora. Il Papa ha incoraggiato i giovani ad essere "testimoni di misericordia" con queste parole: «Mentre i teologi portano avanti il dialogo nel campo dottrinale, voi continuate a cercare con insistenza occasioni per incontrarvi, conoscervi meglio, pregare insieme e offrire il vostro aiuto gli uni agli altri e a tutti coloro che sono nel bisogno. Così, liberi da ogni pregiudizio e fidandovi solo del Vangelo di Gesù Cristo che annuncia la pace e la riconciliazione, sarete veri protagonisti di una nuova stagione di questo cammino, che, con l'aiuto di Dio condurrà alla piena comunione».

I giovani hanno poi rivolto al Papa alcune domande e hanno ricevuto da lui le risposte a braccio. Papa Francesco ha messo in guardia contro i veleni che ostacolano il cammino ecumenico: l'ipocrisia e il proselitismo. La sfida principale è: che cosa ci unisce e chi è un vero cristiano. Il Papa ha sintetizzato l'identità cristiana in tre parole: "scelti, perdonati e sempre in cammino".

L'incontro ha rafforzato in tutti uno spirito ecumenico ancora più convincente e soprattutto la responsabilità dell'evangelizzazione in una zona della Germania, in cui il Cristianesimo è una minoranza e l'80% delle persone non hanno alcuna confessione né religione.

0 Commenti Scrivi un commento

    Non ci sono commenti
  • Scrivi un commento