Nouvelles

Consulta Mondiale della Famiglia Salesiana 2016

Roma (Italie) Immagine correlata a Consulta Mondiale della Famiglia Salesiana 2016

Il 27 maggio 2016, i membri della Consulta Mondiale della Famiglia Salesiana si sono radunati presso la Casa Generalizia dei Salesiani per l’annuale appuntamento.

La Consulta Mondiale della Famiglia Salesiana è un organo in cui i rappresentanti dei vari gruppi sorti dal carisma di Don Bosco condividono progetti e attività e constatano come, nella specificità della propria missione, rispecchiano e vivono lo stesso “patrimonio spirituale e pedagogico di Don Bosco”.
Trentanove i convocati in questa occasione, tra Superiori o Delegati dei 30 gruppi della Famiglia Salesiana e vari assistenti spirituali. Presente per l’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, suor Maria Luisa Miranda, Consigliera generale per la Famiglia salesiana. A coordinare i lavori, centrati sul tema della Famiglia, è don Eusebio Muñoz, Delegato del Rettor Maggiore per il Segretariato per la Famiglia Salesiana.

Ad aprire le attività, nel pomeriggio del venerdì, è stato Don Ángel Fernández Artime, Rettor Maggiore dei Salesiani. In serata Madre Yvonne Reungoat, Madre Generale delle Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA), ha offerto la tradizionale “Buona notte” salesiana in cui ha detto: «Quest’anno è stato scelto come tema per il nostro incontro quello della famiglia ed è particolarmente opportuno dopo due sinodi convocati da Papa Francesco su questa realtà umana fondamentale e l’ Esortazione apostolica Amoris Laetitia, ma ancora di più perché giunge al nostro cuore l’ appello che sale dalle famiglie che incontriamo e da quelle che conosciamo solo indirettamente e che ci chiedono tutte di essere aiutate a vivere l’amore reciproco e fedele che le ha fondate. Le famiglie cristiane, in particolare, sentono il bisogno di approfondire il loro essere segno dell’amore di Cristo per la Sua Chiesa.
Per i nostri carismi, prevalentemente educativi, la famiglia è la culla in cui le nuove generazioni devono poter trovare l’ambiente privilegiato per crescere nella loro piena umanità, nella fede, nella gioia di vivere, nella capacità progettuale, nel dono gratuito. Abbiamo bisogno di collaborare con le famiglie se vogliamo che l’opera educativa sia veramente efficace e raggiunga tutti i giovani».

Per favorire la conoscenza reciproca e il clima di famiglia, sono stati presentati i nuovi Superiori dei gruppi Exallievi/e di Don Bosco, Exallievi/e delle FMA, Suore della Carità di Gesù, Suore Missionarie di Maria Aiuto dei Cristiani e Testimoni del Risorto.
Sabato 28, dopo la messa mattutina nella Basilica di San Pietro, i membri della Consulta hanno ascoltato la relazione di mons. Domenico Sigalini, vescovo di Palestrina, sul tema “Il Sinodo e l’Esortazione Apostolica sulla Famiglia: Sfide e opportunità per la Famiglia Salesiana”.
Nel pomeriggio ci sarà il laboratorio guidato da don Roberto Carelli “Accompagnare la famiglia: Lineeantropologiche, pastorali ed educative secondo il carisma salesiano”.

Nella mattinata di domenica saranno condivisi i risultati del Seminario di promozione delle cause de Beatificazione e Canonizzazione nella Famiglia Salesiana, sarà presentato il Segretariato per la Famiglia Salesiana, una proposta per la comunicazione tra i vari gruppi e alcuni approfondimenti sulla “Carta d’Identità della Famiglia Salesiana”.
Infine si procederà all’elezione di due nuovi membri del Segretariato e alla valutazione dei lavori.

0 Commentaires Ecris un commentaire

    Sans commentaires
  • Ecris un commentaire