Nouvelles

Formazione permanente per le Missionarie ad gentes

Roma (Italie) Immagine correlata a Formazione permanente per le Missionarie ad gentes

Si è svolto dal 7 al 25 maggio 2016 il corso di formazione permanente per le Missionarie ad Gentes secondo l’itinerario Roma - Mornese - Nizza – Torino.
Nell’art 72 dei Regolamenti si legge: “Le modalità del ritorno periodico delle missionarie in patria siano stabilite dall’Ispettrice, d’intesa con la Consigliera generale per le missioni.Questa sosta sia vissuta come momento forte di animazione missionaria e sia organizzata in modo che, oltre a permettere un distensivo incontro con i famigliari, offra alle suore possibilità di rinnovamento spirituale e di adeguato aggiornamento, anche attraverso un interscambio di esperienze missionarie”.

Hanno partecipato 13 missionarie ad gentes fma: sr. Penello Giovanna – CMY, sr. Sabatino Nazzarena – ANT, sr. Kottaka Maria Thankamani – MOR, sr. Chacko Lilleykutty – MOR, sr. Fadelli Lucia – AFO, sr. Fogagnolo Mariangela – HAI, sr. Michelon Angela – ANT, sr. Supertino Adelaide – THA, sr. Tachis Orsolina – MOZ, sr. Cazzola Elisabetta – ECU, sr. Mosele Anna Maria – THA, sr. Miravalle Elena – CIN, sr. Zampa Angela – AFO.

Gli obiettivi del corso sono stati: vivere questa sosta come momento privilegiato di incontro forte con il Signore e il suo progetto d’Amore per tutti; ravvivare l’ardore missionario oggi per ricomprendere, con coraggio e apertura di mente e di cuore, il mandato missionario di Gesù; permettere un distensivo incontro con i familiari per dare loro il meglio della nostra vita missionaria.

La prima tappa si è svolta a Roma con l’accoglienza e l’incontro con la Consigliera per le Missioni - suor Alaide Deretti, la visita alla Basilica del Sacro Cuore e alle Camerette di Don Bosco; poi l’incontro con la Madre in Casa generalizia FMA, la visita alle Basiliche romane, centro della cristianità, conclusosi con il passaggio della Porta Santa in S. Pietro.

La seconda tappa è stata Mornese, accompagnate dalle collaboratrici dell’Ambito per le Missioni, suor Blanca Sanchez e suor Maike Loes.
Momento significativo la Celebrazione Eucaristica presso il Tempio di Madre Mazzarello, con la gente di Mornese, con le comunità FMA di Mornese, presieduta dal Vescovo di Acqui, Vescovo Mons. Pier Giorgio Micchiardi; in festa con la gente mornesina ripercorrrendo i luoghi natii della Santa “Percorso per le vie del paese alla scoperta di Main in un piccolo paese grande quanto il mondo”.

Dal 14 al 21 maggio, le partecipanti hanno vissuto un tempo di “Esercizi Spirituali Itineranti”, sul tema “L’amore misericordioso nella nostra missione alla scuola di San Francesco di Sales”, guidati da Don Wirth Morand, SDB.
Ogni giorno il gruppo ha visitato uno dei luoghi di Santa Maria Domenica Mazzarello, dove la riflessione era guidata da D. Wirth, per favorire l’incontro e la preghiera, in atteggiamento di silenzio, di apertura e di docilità allo Spirito. Ha aiutato in questo percorso di incontro con Main, suor Luigina Silvestrin.

Un’esperienza momento molto sentita è stata la Giornata della Misericordia, in cui tutte hanno varcato la Porta Santa del Tempio di Madre Mazzarello e si sono accostate al Sacramento della riconciliazione.

La terza tappa è stata vissuta a Nizza Monferrato. Lì, oltre alla visita guidata da suor Eugenia Meardi, le sorelle hanno potuto riconoscere i passi della Madonna nella propria vita, facendo memoria delle parole profetiche di Don Bosco: “Voglio dirvi che la Madonna è veramente qui, qui in mezzo a voi! La Madonna passeggia in questa casa e la copre col suo manto.”

Ultima tappa il pellegrinaggio a Torino, il gruppo raggiunto dalla Consigliera per le Missioni, sr. Alaide Deretti, ha seguito le celebrazioni della Solennità di Maria Ausiliatrice.
Emozione grande, un forte senso di appartenenza e il rinnovamento dell’impegno di essere monumento vivo della riconoscenza di Don Bosco all’Ausiliatrice. Essere popolo, pregare con la gente e come la gente, con semplicità rivolgersi a Colei che “ha fatto tutto” e continua a fare nella Chiesa, nell’Istituto, nella vita di chi la invoca.

Durante la novena di Maria Ausiliatrice, il gruppo ha vissuto quanto nella circolare n. 960 Madre Yvonne Reungoat ha suggerito: pregare insieme la novena nella cameretta di Madre Mazzarello al Collegio (Mornese), con un’unica intenzione: le vocazioni. L’ottavo giorno della novena è stato vissuto nella cameretta di Madre Mazzarello, a Nizza, e la conclusione, davanti all’altare di Santa Maria Domenica Mazzarello nella Basilica di Maria Ausiliatrice a Torino.

Le missionarie hanno concluso questa intensa esperienza con cuore riconoscente, esprimendo il loro amore e la forte appartenenza all’Istituto. Sentendosi fortunate di essere “le 13 missionarie della Misericordia” a motivo dell’Anno Giubilare.

1 Commentaires Ecris un commentaire

  • Suor Luigina27/05/2016 10:50:10Bellissimo! Non so chi abbia scritto questo articolo ma e` scritto davvero bene. Fa venire voglia di partire! Sr. Luigina
  • Ecris un commentaire